Liceo Galilei - Campailla Modica

JA slide show
INDIRIZZO CLASSICO

Il Liceo “Campailla” è il più antico liceo classico della provincia di Ragusa e a lungo il più frequentato della Provincia di Siracusa, cui apparteneva Modica all'epoca della sua istituzione. Venne fondato nel 1878 come "Regio Ginnasio-Liceo" e dedicato al filosofo, poeta e medico modicano Tommaso Campailla (1668 - 1740).

Nel volume “Storia della Compagnia di Gesù della Provincia di Sicilia”, il gesuita padre Emanuele Aguilera così scrive: «Nel 1630 fu stabilito il desiderato Collegio dei Gesuiti in Modica che fin dal 1610 speravano fermarvi residenza. Vittoria Colonna, madre del Conte (Giovanni Alfonso Enriquez de Cabrera, Conte di Modica e Vicerè di Sicilia nel 1641) faceva premure perché la città non stesse più in sospeso dopo venti anni di voti e di desideri. Si aggiunsero a quelli della Contessa gli sforzi di Mariano Alliata, patrizio di Palermo, di cui non può dirsi se fosse maggiore la pietà, la nobiltà e la magnificenza. Nel 1628 concordamente si stabilì dai Magistrati che reggeano il paese di fondarsi il Collegio. È parlante monumento la lapide sopra la porta di esso, con questa epigrafe, scritta in latino: Donna Vittoria Colonna, Madre del Grande Conte, e questa popolosa Città, fondarono questo Collegio della Società di Gesù - Anno 1630. Non erano trascorsi che appena novanta anni della costituzione dell'Ordine delle Compagnie di Gesù, che Modica tra le poche città siciliane, poteva vantare un Real Collegio degli Studi Secondari e Superiori sotto il titolo di Sant'Ignazio col privilegio della Laurea in rami, la dove uscirono uomini celebri in tutte le scienze».

Il monumentale Collegio e l'attigua Chiesa, successivamente dedicata a S. Maria del Soccorso, furono costruiti al posto della casa patrizia di don Mariano Alliata, un nobile palermitano, già cittadino di Modica.

L'istituzione di un centro studi  così grandioso rese la città di Modica fra le più colte dell'Isola, tanto che lo storico Placido Carrafa scriveva nel  1653  «Il  Collegio  e  gli  studi gesuitici sono in Modica  simili  a quelli  di  Palermo  e di Messina». Un segno di tale grandiosità si intuisce anche leggendo le tristi cronache che raccontano l’epidemia di peste  del  1709.  A Modica  vi furono seimila vittime fra cui cinque della ompagnia di Gesù e più di cento professori di scienze  e di lettere.  Se  più di cento furono gli insegnanti che morirono, pensate a quanto doveva essere l’organico docenti.

L’aspirazione ad avere un liceo emerse concretamente a Modica, allora quarta città della Sicilia e capoluogo di circondario, nel 1844, ma né in quell'anno né nel 1848 (quando l’abate Giuseppe De Leva Gravina, vicario foraneo e deputato al Parlamento, propose di aprire un liceo con i beni del disciolto Collegio dei Gesuiti) si riuscì nell’intento.

Avendo preferito costituire un Istituto Tecnico, Modica attese fino al 1878 per completare col triennio l’istruzione ginnasiale: nacque così il Regio Ginnasio-Liceo, affidato alla direzione del prof. Vincenzo Giardina, che ebbe come vice il grande etnologo Serafino Amabile Guastella.

Significativamente, venne allocato nell’antico palazzo del Real Collegio S. Ignazio degli Studi Secondari Superiori, che aveva la facoltà di attribuire la laurea in teologia e filosofia morale. Nel 1907 il Collegio viene trasformato in Palazzo della Pubblica Istruzione e ospita, oltre al Liceo Ginnasio, la Scuola Media Professionale, gli Uffici del Liceo Convitto, le Biblioteche, il Museo dell’Istituto Superiore ed i Gabinetti Scientifici del Liceo. Si volle in tal modo rimarcare la continuità ideale tra una piccola "università" di provincia e la nuova, prestigiosa scuola voluta dall'élite di una importante città siciliana già allora nota come capitale culturale della Sicilia sud-orientale.

A partire dagli anni Sessanta del Novecento il "Tommaso Campailla" ha dato origine a diversi altri istituti: il Liceo scientifico Galileo Galilei, il Liceo classico Quintino Cataudella di Scicli e, a fine anni Novanta, il liceo Artistico Statale.

Dal 1997 al corso di studi del Liceo Classico viene affiancato il Liceo Artistico e nel 2012 viene aggiunto l’indirizzo T.I.M.A.,Tecnico Industria Mobile ed Arredamento.

Chi ha frequentato il Liceo, ricorda con nostalgia le possenti mura, il grande cortile interno, l’ampia scalinata di accesso ai piani superiori coi gradini consumati da secoli di storia, alcune delle antiche celle dei padri Gesuiti trasformate in aule, il corridoio sul quale troneggia la grande epigrafe che ricorda la battaglia delle Termopili, memoria di un eroismo passato:“Neppure morendo, morirono”. È celebre la risposta che diedero gli spartani a coloro che dicevano che i Persiani erano così numerosi da oscurare il cielo con le loro frecce: «Bene, allora combatteremo nell'ombra».

Tra i docenti illustri si ricordano: Edoardo Martel, Giuseppe Bonamici, Serafino Amabile Guastella, Quintino Cataudella, mentre fra gli studenti celebri, Emanuele Ciaceri, Quintino Cataudella, Carmelo Ottaviano, Raffaele Poidomani, Valentino Gerratana, Giuseppe Barone. La prestigiosa sede del liceo ammirata da tanti turisti è diventata set cinematografico per la famosa fiction “ Montalbano” che ha portato a conoscere la nostra terra in tutto il mondo.

La normativa scolastica vigente, che prevede una soglia minima di 600 unità per garantire l'autonomia di un istituto, ha portato all'accorpamento del "Campailla", a partire dall'a.s. 2013/2014, col liceo scientifico "Galileo Galilei" di Modica.

L’Indirizzo  Classico ha sede al Palazzo degli Studi che è ubicato nel centro storico della città. L’Istituto è dotato di un’importante biblioteca informatizzata che conta circa ventimila volumi, sono stati ritrovati testi antichi del cinquecento che saranno oggetto di una mostra a gennaio del 2014;  l’aula di  Fisica e di Scienze naturali è dotata di attrezzature e strumenti con un rilevante valore storico ed è anche utilizzata come aula magna per incontri culturali, manifestazioni, conferenze destinate anche al pubblico della città.

  • Laboratorio di informatica dotata di teachnet;
  • Laboratorio/aula di Fisica e di Scienze naturali, Palestra interna ed esterna;.
  • Aula conferenze
  • Biblioteca n° 1191 testi

 

 

CONTATTI E RECAPITI

Banner
Banner

REGISTRO ONLINE

Banner
Banner

ALBO PRETORIO

Banner
You are here: HOME ISTITUTO INDIRIZZO CLASSICO

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra privacy policy.

accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information